Giulia Fabrocile

Giulia Fabrocile (Roma, 8 marzo 1985):

dopo il regolare ciclo di studi di danza classica e contemporanea dal 1995 al 2005, anno in cui si è diplomata con punteggio di 18/20 al Teatro Brancaccio in Roma, presso la Scuola di Danza “Il Cigno” di Roma, diretta da Giulia Titta e Mauro Maiorani (già primi ballerini e docenti del Teatro dell’Opera di Roma), si è poi  perfezionata con maestri di fama internazionale in Italia ( Ials di Roma, Associazione Balletto Classico di Reggio Emilia, diretta da L. Cosi e M. Stefanescu) e all’estero (Hungarian Dance Academy di Budapest, Laban Centre di Londra). E’ stata scritturata come danzatrice nella Compagnia “Balletto ‘90” di Anita Bucchi e Paola Catalani nel 2004 per “La donna nel cerchio che balla” e “Vento del sud” (coreografie di Francesca La Cava e Anabella Lenzu), nel 2006 per il Final Work “Quadri per un‘esposizione 2006” dell ‘ Accademia di Costume e Moda di Roma (coreografie di Francesca La Cava e Paola Catalani). Nel 2005/2006 ha partecipato in qualità di danzatrice allo spettacolo “In riva al silenzio azzurro” su testi di P. Neruda, percussioni dal vivo di Oscar Bonelli e coreografie di Benedetta Capanna. Come solista, ha portato proprie coreografie all’ Accademia Nazionale di Danza di Roma nell’ ambito della rassegna “Incontri in scena 2006” e “Fuga dalla danza 2008 e 2009”, all’ Istituto St. Stephen’s School di Roma nell’ ambito della rassegna “8Max” 2007 e 2008, al Teatro Greco di Roma nell’ambito della rassegna “Che danza vuoi?” 2007 e al Teatro Abarico di Roma per la rassegna “Danze Barbariche 2007”.

 Dal dicembre 2006 è danzatrice-figurante presso il Teatro dell’ Opera di Roma, Fondazione con la quale ha partecipato a svariate produzioni liriche sia al Teatro Costanzi, che alle Terme di Caracalla in Roma sotto la guida di registi quali Pier’ Alli, J. Franconi Lee, F. Crivelli, B. Menegatti, F.Zeffirelli, P.F. Maestrini e J. L. Grinda. Dall’agosto 2007 si unisce a Veronica Buonarrivo nella Compagnia “Open Dance Theatre”, con la quale partecipa come danzatrice alle produzioni “Fate” e “Peer Gynt” su coreografie della stessa Buonarrivo, “Amo Roma” per le coreografie di Fabio Garau.

Nell’estate 2008, ha aperto con Variazioni di Repertorio Classico i concerti dell’associazione “Il Tempietto”, promossi dal Festival Musicale delle Nazioni , presso il Teatro di Marcello in Roma. Dal marzo 2009 è assistente del M°Stiscia, docente di tecnica accademica classica presso lo IALS di Roma, e svolge la sua attività di insegnamento della danza classica e contemporanea a tutti i livelli presso varie associazioni culturali e sportive dilettantistiche sul territorio romano quali ASD “Le ali di Iside”, ASD “Ginnica 3”, Ass. Culturale “Controchiave”. Dal giugno 2009 crea e interpreta coreografie sui brani del duo di violoncelli

 “Supernova-Cello” nell’ambito dei concerti di quest’ultimo. Nell’agosto 2009 ha partecipato come danzatrice alla tourneè della Compagnia di Prosa “Chapliniana” di Antonio Orfanò. Dal dicembre 2009 si unisce a Laura Di Biagio nella  Compagnia “Mine Danzanti”, con la quale partecipa come danzatrice alle produzioni “Deus ex cosmo”e “Riciclo” su coreografie della stessa Di Biagio presso Teatro Greco in Roma e Teatro del Lido di Ostia, Roma. 

Nel marzo 2010 ha partecipato come danzatrice allo spettacolo “Syd, l’altra faccia della luna” su coreografie di Stella Astolfi presso il Teatro Comunale di Atri. Nel 2010 è stata scritturata come danzatrice nella Compagnia “Estemporada” di Livia Lepri per “Feminas” su coreografie della Lepri stessa. Nel 2010 ha realizzato i movimenti coreografici dell’azione scenica “Incastro” musicata dal M°F. Razzi. Nel 2011 è stata scritturata come danzatrice nella “Nuova Compagnia del Lido” di Matteo D’Alessio per ”Centomila Maschere” su coreografia dello stesso D’Alessio. Nel luglio 2011 ha partecipato come danzatrice nel corpo di ballo della Compagnia “Les Ballets Persan” di N. Kian al “Tirgan Iranian Festival” di Toronto, Canada. Nel 2012 è stata scritturata come danzatrice nella Compagnia “Echoes” di Giuliana Maglia per “L’asse di equilibrio” e “La gabbia” su coreografie della stessa Maglia. Nel settembre 2012 ha partecipato come danzatrice all’evento finale del Car, censimento artistico romano, a Piazza del Campidoglio in Roma per le coreografie di C. Ferraro, regia di M. Simonetti e direzione artistica di F. Cellini. Nel maggio 2014 ha partecipato come danzatrice alla “Notte bianca dei musei” presso Palazzo Altieri in Oriolo Romano (Roma) per le coreografie di A. Cagnetti. 

Nel marzo 2015 ha partecipato come danzatrice e coreografa allo spettacolo “Questa sono io: uno sguardo diverso.” per la regia di D. D’Ascia presso il Teatro Tor Bella Monaca in Roma. Nell’ottobre 2016 e nel luglio 2017 ha partecipato come danzatrice e coreografa all’evento “Le spose di Marianne” presso Palazzo Englefield e MAXXI in Roma. Dal febbraio 2017 é danzatrice e coreografa stabile nella Compagnia “Danza e Parola” di Michela Barone, Luciano Tribuzi e Maury Incen per le produzioni “Zefiro torna”, “Qui est sur scène”, “A te che m’hai rubato il cuore” e “Teodora”. Dal maggio 2017 collabora con l’Associazione Culturale “Euterpe e le altre” per gli interventi danzati nell’ambito di manifestazioni culturali a Città Giardino-Aniene in Roma. della Nova Amadeus Symphonic Orchestra, prodotto da MedexItalia s.r.l., presso il Teatro Orione in Roma. Nel maggio 2018 ha partecipato come danzatrice e coreografa al concerto “Bolero e Carmina Burana”. Nell’ottobre 2018 ha realizzato assieme a L. Di Biagio la performance “Quadri danzanti per dieci tute d’acciaio” presso la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Roma Capitale in occasione dell’esposizione “Le tute e l’acciaio” del M°. A. B. Fraddosio.

La maestra Giulia Fabrocile conduce il corso di Danza classiaca adulti – sbarra a terraBody training.